Le mostre dell'edizione 2016

 
0

Azzorre, prime terre nell’Oceano La stanza giapponese Malta, l’ombelico del Mare di mezzo Papua Niugini, sul confine selvaggio Basilicata dipinta

 

 

 

PreFestival

18 settembre, ore 17
Auditorium Parco della Musica, Roma
Finissage della mostra
L’Appia ritrovata. In cammino da Roma a Brindisi
di Paolo Rumiz e compagni

Con passeggiata sull’Appia antica - da Capo di Bove a Villa dei Quintili – con Paolo Rumiz, in compagnia di Rita Paris, archeologa, e Giulio Cederna, giornalista.

 

L’Appia ritrovataLA MOSTRA
9 giugno - 18 settembre
Auditorium Parco della Musica, Roma
L’Appia ritrovata. In cammino da Roma a Brindisi

di Paolo Rumiz e compagni

 

Mostra documentaria, fotografica e multimediale sulla prima grande via europea, percorsa a piedi a 2327 anni dall'inizio della sua costruzione, da Paolo Rumiz, scrittore e giornalista, Riccardo Carnovalini, fotografo e camminatore, Alessandro Scillitani, regista, e Irene Zambon, architetto. Accanto ai testi di Paolo Rumiz, fotografie di Riccardo Carnovalini integrate da un reportage di Antonio Politano, fotografo e giornalista, e filmati “on the road” di Alessandro Scillitani; immagini dei viaggi di Luigi Ottani sui confini dei migranti e dei sopralluoghi di Sante Cutecchia sulla Regina Viarum, musiche di Alfredo Lacosegliaz; apparato cartografico curato da Riccardo Carnovalini e Cesare Tarabocchia; materiale documentario degli Archivi della Soprintendenza Speciale per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano e l'Area Archeologica di Roma - Capo di Bove e della Società Geografica Italiana. Una co-produzione di Società Geografica Italiana e Fondazione Musica per Roma, in collaborazione con La Repubblica e Giangiacomo Feltrinelli Editore. Con il sostegno di Montura e Generali.

 

FESTIVAL

Le mostre del Festival saranno inaugurate giovedì 22 settembre:

Palazzetto Mattei, ore 18
Viaggio intorno al mondo in cinque mostre

 

Azzorre, prime terre nell’Oceano
Sala Lettura

 

Il paesaggio e la natura, la vita quotidiana e le genti. Villaggi, vallate, vulcani, liturgie, feste, campi, balene, tori. Mostra fotografica, documentaria, multimediale. Immagini, testi, libri, mappe e oggetti (provenienti da collezioni private e archivi di Società Geografica Italiana), multimedia (montaggio di video, foto, testi, sonori). Con materiali prodotti ad hoc, realizzati nel corso di un viaggio-workshop alle Azzorre da alcuni storytellers (fotografi, videomaker).

In collaborazione con Visit Azores, Turismo de Portugal e TAP Portugal.

Fino al 30 settembre 2016

 

La stanza giapponese
Sala L

 

Shogun, Sumo, Noh e cartoline. In occasione dei centocinquanta anni dall’inizio dei rapporti commerciali Italia-Giappone, mostra fotografica, documentaria con illustrazioni, fotografie, cartoline, testi: dal progetto Dallo Shogun al Papa - Messaggeri di una cultura lontana, nel quarto centenario della prima delegazione diplomatica ufficiale giapponese giunta in Europa; da La Via del Noh di Massimo Fioravanti, un viaggio fotografico alla scoperta di una delle forme d’arte più segrete della cultura nipponica; alcuni scatti contemporanei di Franco Lubrani; immagini in bianco e nero realizzate da Paolo Longo sul mondo del Sumo, antichissima forma di arte marziale nata come spettacolo per intrattenere gli dei della religione scintoista; dalla raccolta di cartoline giapponesi - 1909/1930 - donate al geografo Mario Fondi da Giorgio Castriota Scanderbeg, discendente dell’omonimo patriota albanese, e conservate nell’Archivio fotografico della Società Geografica Italiana. Nell’occasione, conferimento della medaglia d’oro alla yamatologa Prof.ssa Teresa Ciapparoni.
In collaborazione con la Fondazione Italia Giappone.

Fino al 30 settembre 2016

 

 

Malta, l’ombelico del Mare di mezzo
Sala SBN

 

Storia, feste, natura, tradizioni, architetture. Un viaggio al centro del Mediterraneo, con scatti di Daniel Cilia, fotografo, e proiezione di immagini in movimento su luoghi e genti dell’isola.
In collaborazione con Malta Tourism Authority Italia.

Fino al 13 ottobre 2016

 

Papua Niugini, sul confine selvaggio
Sala Mosaico

 

Papuasia, Nuova Guinea, Papua Niugini, accostando lo stile di vita dei popoli indigeni che vivono in quei luoghi da oltre 1000 anni, ritratti in occasione del Sing Sing (Festival) di Goroka. Mostra fotografica di Antonello Lanzellotto, con testimonianze dagli archivi di Società Geografica Italiana.
In collaborazione con Federazione del Turismo Organizzato e World Heritage/Uvet.

Fino al 30 settembre 2016

 

Basilicata, elogio del paesaggio, incanto, ispirazione
Sala del Consiglio

 

Esposizione dedicata a Basilicata. Terra Acqua Fuoco e Cuore d’Argilla, con acquerelli di Fabrice Moireau, pittore.

In collaborazione con l’Agenzia di Promozione Territoriale Basilicata.

Fino al 30 settembre 2016

0

 

Seguici su: