top of page

sab 16 set

|

Corviale

CORVIALE HA UN CUORE, MA NON DI CEMENTO

Un luogo simbolo di rigenerazione urbana: Corviale, che i romani chiamano “er Serpentone”, si snoda lungo un chilometro, circondato da due parchi, la Tenuta dei Massimi e la Valle dei Casali: un unicum di 1300 ettari che confina con Villa Pamphili...

La registrazione è stata chiusa
Scopri gli altri eventi
CORVIALE HA UN CUORE, MA NON DI CEMENTO
CORVIALE HA UN CUORE, MA NON DI CEMENTO

Dove e Quando

16 set 2023, 16:00 – 18:00

Corviale, Via Marino Mazzacurati, 61-63, 00148 Roma RM, Italia

Dettagli dell'evento

La passeggiata si svolge prevalentemente all’interno del Corviale. Punto di partenza è il MITREOISIDE in Via Mazzacurati; da lì ci si dirige verso via di Poggio Verde per poi proseguire per 1 km lungo tutto il lato B del Corviale.

A cura di “Corviale Domani” che così descrive l’evento. «Quando imboccate Via Poggio Verde, provenendo da Via Casetta Mattei, dopo 100 metri, appare il lato B de “Er Serpentone”: vi accoglie Icaro, protagonista del Murale della street artist Judith de Leeuw, conosciuta come JDL, alto 40 metri, il più grande di Roma. 

È un monito agli uomini che per pura ambizione sfidano la natura. Il Corviale, che i romani chiamano “er Serpentone”, si snoda lungo un chilometro, ed è circondato da due parchi, la Tenuta dei Massimi e la Valle dei Casali: un unicum di 1300 ettari che confina con Villa Pamphili.

Percorreremo questo chilometro divenuto famoso a livello internazionale non solo per la sua lunghezza e mastodontica architettura ma anche per le sue leggende e vicissitudini, con l’obiettivo di seppellire lo stigma che si porta addosso. Vi accompagneranno Pino Galeota e Maria Grazia Bellisario».

Il progetto Corviale Domani è una iniziativa di ricerca realizzata da IsICult e finanziata inizialmente da Filas, ed è al contempo la denominazione sintetica del progetto di riqualificazione urbanistica promosso dal Coordinamento per il Distretto tecnologico d’Arte, Cultura, Sport. La denominazione originaria ”Corviale Domani” è frutto di un'elaborazione IsICult. Il progetto è stato quindi, ab origine, il frutto della sinergia iniziale di 3 soggetti: IsICult, Filas, Coordinamento per il Distretto tecnologico d’Arte, Cultura, Sport. Dopo la consegna del dossier di ricerca, avvenuta nel giugno 2010, il progetto di ricerca è stato sviluppato solo ed esclusivamente da IsICult, attraverso un attento monitoraggio e l’ideazione e sviluppo di questo sito web.

Condividi questo Evento

bottom of page